Youexpo - Logo

Video in motion graphic: piccole opere d’arte
tecnologiche al servizio delle aziende

Per alcuni è la nuova frontiera della comunicazione digitale, per i più romantici è vera e propria video poesia, per noi di Youexpo è parte integrante di un futuro del quale ormai si sono spalancate le porte. Stiamo parlando del motion graphic, una disciplina del video design grafico, che è cresciuta rapidamente in questi ultimi anni e che non ha intenzione di finire nel dimenticatoio tanto presto. Letteralmente significa “grafica in movimento” e indica la capacità di raccontare una storia attraverso l’uso di scene animate, cartoon ed elementi grafici, con lo scopo di trasformare un prodotto o servizio in un contenuto di forte impatto ed altamente coinvolgente. I dati ci dicono che all’utente medio bastano pochi secondi per capire se vuole soffermarsi su un contenuto oppure abbandonarlo a gran velocità perché poco stimolante. Ebbene, con questa tipologia di video potrete esser certi di superare questo primo scoglio di indifferenza, e di colpire immediatamente l’utente con un messaggio che solo all’apparenza potrebbe sembrare frivolo e leggero, ma che potrebbe invece riservare grandi sorprese. Il motion graphic si distingue infatti per la sua capacità di rendere accattivante un messaggio altrimenti banale e ripetitivo; caratterizzandosi per semplicità di fruizione ed efficacia comunicativa. Si tratta di un mezzo di comunicazione creativo applicabile a innumerevoli prodotti e ambiti, capace di esprimere in modo semplice e veloce concetti complessi, ideale dunque in questi tempi frenetici in cui l’utente è costretto a scegliere i messaggi ai quali prestare attenzione.

La disciplina del motion design ha visto una rapida evoluzione in questi ultimi anni, di pari passo con le possibilità tecnologiche, e sta influenzando il modo di esprimersi di brand e aziende. Se volessimo indicare alcune peculiarità di questa particolare arte, potremmo sintetizzarle in:

  • semplicità: il video in motion graphic non necessita di attori, set, truccatori e parrucchieri, ma solo di un grafico capace che sia in grado di cogliere i valori aziendali che volete comunicare, e trasformarli in una storia animata che la racconti. Sfrutta inoltre, quella che è la potenza delle immagini, rendendo accessibili concetti che altrimenti dovrebbero essere spiegati con grandi discorsi e poca interattività, giocando sull’ironia, sul divertimento e sull’emozione che è in grado di suscitare, adempie al più arduo compito della comunicazione odierna: non annoiare.
  • unicità: è una delle componenti chiave di questa tecnica grafica, poiché confezionata su misura a partire dalle esigenze dell’azienda, siano esse quelle di raccontare un servizio offerto, o trasmettere i benefit di un determinato prodotto. Gli elementi che compongono il motion graphic sono pensati e disegnati appositamente per voi da creativi esperti, con il risultato di un contenuto tailor made e mai replicabile.
  • viralità: abbiamo già detto che il video in motion graphic aiuta le aziende a farsi largo tra il marasma di contenuti a cui l’utente è sottoposto ogni giorno, ma acquista anche un altro grande significato se pensato dal punto di vista delle sue potenzialità virali. Un utente impiega circa 1/10 di secondo a comprendere una scena visiva di questo tipo, e la scelta della grafica animata dotata di musiche, effetti di luce, distorsioni, emozioni, e fatta di immagini semplici e immediate, facilita una delle azioni più soddisfacenti per un’azienda che vuole comunicare: la condivisone dei contenuti da parte degli utenti. Se uniamo questo vantaggio alle possibilità di successo che un video con queste caratteristiche ha sui social media, il gioco è fatto!

Qui sotto tre esempi di grandi brand che hanno scelto la strada del motion graphic per parlare al proprio pubblico:

  • Aibnb sceglie il motion graphic con la campagna “Belong everywhere”, per spingere la sua audience a viaggiare con l’utilizzo di un linguaggio alternativo
  • Rod’s, lo sceglie per raccontare un Natale fatto di emozione e magia
.
  • Ecco infine Ecoparcel, azienda che si occupa di spedizioni, che ha scelto il motion graphic semplicemente per spiegare come funziona il proprio servizio

Possiamo concludere dicendo che i video in motion graphic sono delle vere e proprie opere d’arte tecnologiche in grado di abbattere, grazie alla potenza della narrazione per immagini, barriere linguistiche e culturali, consentendo la creazione di contenuti unici, capaci di investire molteplici sfere sensoriali e che saranno in grado di coinvolgere il vostro pubblico in un’esperienza a 360°!

Be Positive!

Altri articoli che potrebbero interessarti