Una cosa è spingere le persone a visitare il tuo sito web, un’altra è attirare lead qualificati che alla fine si trasformeranno in clienti paganti. Quando gestisci un’attività di e-commerce, imparare a padroneggiare questa distinzione e ottimizzare il tasso di conversione è essenziale se desideri generare un profitto.

Quindi, come migliorare il tasso di conversione e creare una solida base di clienti fedeli?
Ecco uno sguardo più da vicino su alcuni punti che puoi sviluppare per ottimizzare al meglio i tuoi sforzi.

Restringi il tuo target

Troppi imprenditori di e-commerce cadono nella trappola di cercare di offrire tutto per accontentare tutti. Ciò rende difficile acquisire lead qualificati, perché molte delle persone che visiteranno il tuo sito alla fine non saranno realmente interessati al prodotto. È necessario dunque restringere la propria nicchia in modo da investire tempo e denaro per gli individui che probabilmente acquisteranno realmente.

Imposta conversioni più piccole

Lo sapevi che il 90% dei visitatori del tuo negozio non è ancora pronto per l’acquisto? Ci vuole tempo per costruire una fiducia e convincere qualcuno a comprare da te.
Piuttosto che dire addio a quel 90%, imposta alcune conversioni più piccole lungo il percorso, come una registrazione via email. Anche se non effettui immediatamente la vendita, riceverai un indirizzo email. In questo modo potrai nutrire i tuoi potenziali clienti e realizzare in seguito una conversione.

Prova sociale

Mostra ai tuoi visitatori che le persone reali stanno già utilizzando il tuo prodotto e lascia spazio per commenti ed opinioni.
Alle persone piace sapere che altri si fidano del tuo servizio.
Un esempio è Asos con la funzione #AsSeenOnMe: i clienti caricano le proprie foto mentre indossano abiti comprati sul sito di Asos.

Upselling e Cross-selling

L’upselling è una strategia per vendere una versione superiore e più costosa di un prodotto che il cliente già possiede (o sta per acquistare).
Il cross-selling è una strategia per vendere dei prodotti correlati a quel prodotto che il cliente già possiede (o che sta per acquistare).
Upselling e cross-selling aumenteranno le dimensioni medie degli ordini. Apple lo sa e, subito dopo aver aggiunto un iPad al tuo carrello, prova a con una tecnica di cross-selling. La regola è questa: offri solo prodotti correlati (Apple offre una cover intelligente per iPad, e non prova a venderti un iPod), e l’offerta deve essere almeno del 60% più economica del prodotto che il cliente ha appena aggiunto al carrello.

Esamina il sales funnel

Comprendere come funziona il sales funnel del tuo prodotto è essenziale per l’ottimizzazione del tasso di conversione. In definitiva, il tuo negozio ha bisogno di sviluppare un ciclo di vendita scalabile (e idealmente ripetibile) che ti aiuti a far crescere la tua base di clienti.
Alcuni prodotti e gruppi di clienti hanno un ciclo di vendita sorprendentemente breve (dopo tutto, la maggior parte delle persone non ha bisogno di fare molte ricerche al momento di decidere quale T-shirt da 10 dollari comprare). Gli acquisti più costosi (come gli articoli tecnologici) in genere richiedono una ricerca maggiore.
Quando vendi prodotti di largo consumo, il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di accelerare il ciclo di vendita: capire cosa serve per far sì che il tuo target specifico passi dalla fase di consapevolezza a quella d’acquisto nel minor tempo possibile.

Una call-to-action magnetica

Un invito all’azione è il pulsante più importante all’interno del tuo sito web. È il pulsante “Acquista” o il pulsante “Registrati”: il pulsante di conversione.
Il tuo obiettivo è quello di fare in modo che il maggior numero possibile di persone faccia clic su di esso. Deve quindi essere magnetico e catturare l’attenzione. Ci sono un paio di regole da seguire quando si tratta di CTA (Call-To-Acion): rendilo un colore audace, dagli un sacco di spazio libero in modo che attiri l’attenzione e utilizza il grassetto.

Comunica la tua proposta di valore

Troppi siti di e-commerce dimenticano le proposte di valore. Quando nuove persone arrivano sul tuo sito, devono capire di si cosa tratta in pochi secondi. Sì, possono vedere che vendi qualcosa, ma in che modo è migliore e diversa?
Se non comunichi la tua proposta di valore, perderai molti potenziali acquirenti. 
Un proposta di valore è dunque una combinazione di testo, immagini e una call-to-action che identifica e differenzia l’intera azienda in una frazione di secondo.

Investi nella sicurezza del sito

I clienti sono sempre più diffidenti su come i loro dati siano condivisi e gestiti online, in particolare carte di credito e altre informazioni di elaborazione dei pagamenti.
Gli sforzi per l’ottimizzazione del tasso di conversione potrebbero facilmente andare a zero se non si da priorità alla sicurezza dei dati. L’utilizzo di HTTPS per il tuo sito Web, la visualizzazione di badge di sicurezza per i tuoi certificati SSL e l’utilizzo di un sistema di elaborazione dei pagamenti di fiducia come PayPal ha ridotto significativamente la probabilità che i clienti abbandonino il tuo sito a causa di problemi di sicurezza.