Da qualche anno il numero delle PMI italiane che sfrutta i vantaggi della tecnologia digitale per le proprie campagne pubblicitarie online è in continua crescita. Questo fenomeno di digitalizzazione del marketing viene comunemente conosciuto come MarTech (Marketing Technology).

Una tecnologia di Marketing Technology (MarTech) rappresenta un insieme di software che ti aiutano a portare avanti le tue attività di marketing sul Web; insomma si tratta di tecnologie che semplificano la vita dei marketer.

Il MarTech è dunque l’area del customer relationship management (CRM) che si occupa della creazione, della gestione e dell’utilizzo di strumenti digitali che consentono ai marketer di automatizzare le attività e prendere decisioni basate sui dati a loro disposizione. Un obiettivo importante del MarTech è quello di aiutare i marketer a trovare e coltivare i clienti, personalizzare l’interazione con essi e misurare l’efficacia delle campagne.

Il Marketing Technology è una categoria di software in rapida crescita. L’evoluzione del MarTech ha dato molti vantaggi ai professionisti del marketing. Grazie alla tecnologia, è possibile eseguire il marketing su vasta scala, raggiungendo i tuoi contatti a centinaia e migliaia senza processi manuali. Tutto ciò comporta una maggior velocità di processo lavorativo e un controllo più dettagliato dei risultati e delle performance.

I tool più utilizzati per creare un MarTech sono:

  • Piattaforme pubblicitarie programmatiche che consentono di condurre un marketing per creare contenuti altamente mirati per dati demografici specifici.
  • Software di automazione del marketing che consente agli operatori di marketing di automatizzare i processi, come la segmentazione dei clienti, l’integrazione dei dati dei clienti (CDI) e la gestione delle campagne.
  • Sistemi di gestione dei contenuti (CMS) che facilitano l’uso di contenuti strutturati in modo che i marketer possano inserire il testo una sola volta e utilizzare la pubblicazione basata su regole per personalizzare l’output per piattaforme di consegna specifiche.
  • Software di analisi web che consente agli operatori di marketing di attirare più visitatori, trattenere o attirare nuovi clienti o aumentare il volume di dollari speso da ciascun cliente.
  • Piattaforme digitali per l’esperienza del cliente che aiutano i marketer a creare, gestire e misurare le esperienze dei clienti su più canali e integrare le interazioni via e-mail, chat, social media, telefono e sito web.

Il MarTech esiste per offrire agli inserzionisti una relazione uno-a-uno con i loro clienti. Marchi come Uber, Dollar Shave Club e Airbnb hanno già questa configurazione.

Una delle più grandi tendenze che esce dal MarTech è l’AI (Artificial Intelligence).I grandi player stanno costruendo la propria soluzione: Einstein di Salesforce, Sensei di Adobe, Adaptive Intelligent Apps di Oracle e Watson di IBM.

L’aumento dell’AI è mirato esattamente ad aiutare i marketer a dare un senso a tutti i loro dati derivanti dalle campagne pubblicitarie, dall’e-mail marketing, dalle app, dai video.

Il tipo di attività che hai avrà anche un impatto su quali tecnologie potresti trovare importanti e su come dovrebbero essere organizzate. Una differenza fondamentale è se la tua azienda vende i suoi prodotti o servizi ai consumatori (B2C) o alle imprese (B2B). I marketer B2C e B2B useranno diversi canali e tecniche per acquisire clienti e, di conseguenza, avranno esigenze tecnologiche diverse.

In ogni caso è fondamentale capire quali tecnologie di Marketing Technology sfruttare. Vediamone alcune:

  • Content Management System (CMS) – tecnologia che alimenta un sito Web, un blog o altre proprietà web pertinenti in cui i professionisti del marketing desiderano coinvolgere i propri clienti.
  • Tecnologia pubblicitaria: questo spazio è vasto, ma la pubblicità è una tecnica chiave per l’acquisizione dei clienti per i professionisti del marketing. La maggior parte utilizzerà una combinazione di SEM (search engine marketing), annunci display, retargeting e software di tracciamento o attribuzione degli annunci.
  • Email: un canale di comunicazione clienti chiave di cui tutti i marketer hanno bisogno nel proprio toolkit. A volte, l’e-mail è una funzionalità integrata in una piattaforma di marketing o di marketing inbound.
  • Approfondimenti e analisi: a un livello più ampio, i professionisti del marketing devono essere in grado di accedere ai propri dati per misurare l’attività di marketing digitale. La maggior parte degli esperti di marketing disporrà di analisi dei siti Web e delle proprie analisi aziendali monitorate in strumenti di produzione propria o di terze parti. Nei casi più avanzati, un data warehouse può raccogliere dati da una vasta gamma di sistemi per rendere più accessibili approfondimenti e report.
  • Ottimizzazione dell’esperienza: questo include un software di test e personalizzazione A / B, o programmi che consentono ai professionisti del marketing di agire sulle loro analisi per rendere le loro campagne di marketing più efficienti.
  • Social media: la tecnologia per monitorare l’attività sociale e facilitare l’impegno sociale può aiutare a massimizzare l’impatto di questo canale di marketing. I social network sono anche una parte fondamentale del panorama pubblicitario e molti hanno a disposizione opzioni pubblicitarie a pagamento.
  • Customer Relationship Management (CRM): tipicamente un’area di interesse per i marketer B2B, un CRM può tracciare l’attribuzione del marketing quando supporta una forza vendita diretta. Il CRM seguirà tutte le relazioni con i clienti e potrà fornire informazioni su come le campagne di marketing influenzano la pipeline di vendita e la crescita dei clienti.
  • Search Engine Optimization (SEO): una strategia chiave per guidare il traffico di visitatori organici (non pagati) al dominio del tuo sito web, e spesso si accoppia bene con la strategia di content marketing. Ci sono molti strumenti disponibili per aiutare con la ricerca di parole chiave e altre iniziative legate alla SEO.